Acquista Sovaldi 400 mg online senza prescrizione medica

36.30

Prodotto prezzo Tavoletta sopra
Sovaldi 400 mgX28 compresse € 1016,41 36,30€ acquista ora
Sovaldi 400 mgX56 compresse € 1.694,01 30,25 € acquista ora

uso generale
Sofosbuvir 400 mg è il principio attivo di Sovaldi generico.
Sofosbuvir è un analogo nucleosidico usato in combinazione con altri medicinali antivirali per il trattamento dell’infezione da HCV. L’efficacia di sofosbuvir è stata dimostrata in pazienti con HCV genotipi 1, 2, 3 e 4 in combinazione con peginterferone e ribavirina o ribavirina in monoterapia. Sofosvubir è usato in combinazione con il trattamento non privo di interferone dell’inibitore NS5A ledipasvir per il trattamento concomitante di pazienti con epatite C genotipo C e HIV. Questo trattamento fa parte di una serie di studi clinici che hanno dimostrato che la combinazione di sofosbuvir senza interferone e ribavirina ha determinato una risposta virale globale prolungata (SVR24) in 100 pazienti con genotipo cronico 2 o 3 che non avevano precedentemente sviluppato l’epatite C. basato su. % Risultato 24 settimane dopo la fine del trattamento. L’efficacia e la sicurezza di sofosbuvir nei pazienti di età inferiore a 18 anni non sono state stabilite.

Dosaggio e indicazioni
La dose raccomandata per gli adulti con epatite cronica C è di 400 mg una volta al giorno.
Programma di trattamento e durata del trattamento:
– epatite cronica C (CHC) genotipo 1 o 4: sofosbuvir, peginterferone alfa e ribavirina per 12 settimane
– Epatite cronica C (CHC) genotipo 2: sofosbuvir e ribavirina per 12 settimane
– epatite cronica C (CHC) genotipo 3: sofosbuvir e ribavirina per 24 settimane
– Cancro al fegato in attesa di trapianto di fegato: sofosbuvir e ribavirina fino a 48 settimane o fino a un trapianto di fegato (a seconda di quale evento si verifica prima).
Questo medicinale deve essere usato con ribavirina o peginterferone e ribavirina.
L’efficacia di sofosbuvir è stata dimostrata in 1, 2, 3 e 4 pazienti con genotipo del virus dell’epatite C, inclusi pazienti con carcinoma epatocellulare (in attesa di trapianto di fegato) e pazienti con coinfezione HCV/HIV che soddisfano i criteri di Milano.
Un ciclo di trattamento di 24 settimane con sofosbuvir e ribavirina può essere preso in considerazione nei pazienti con CHC di genotipo 1 che non sono resistenti alla terapia con interferone. Il trattamento deve essere selezionato sulla base di una valutazione individuale del rischio e del beneficio del paziente.
Il trattamento con sofosbuvir e ribavirina è raccomandato nei pazienti con carcinoma epatocellulare in attesa di trapianto di fegato per prevenire la reinfezione da HCV post-trapianto.

Soprattutto se sei allergico ai principi attivi o se stai assumendo contemporaneamente altri medicinali per l’epatite C.
Informi il medico:
– Epatite o malattie del fegato diverse dal trapianto di fegato;
– problemi renali (o dialisi);
– HIV (Virus dell’immunodeficienza umana);
– o più recentemente, un farmaco usato per trattare la fibrillazione atriale chiamato amiodarone (Cordarone, Pacerone).
Sofosbuviir è usato con ribavirina. La ribavirina può causare aborto spontaneo o gravi danni al feto. È necessario sottoporsi a un controllo mensile prima e durante il trattamento con questo medicinale per escludere una gravidanza. Se uno dei tuoi genitori sta assumendo sofosbuvir e ribavirina, informi il medico se è incinta.
Gli uomini non dovrebbero usare questa combinazione se il loro partner è incinta.
Non è ancora noto se sofosbuvir sia escreto nel latte materno o sia dannoso per i neonati, pertanto si raccomanda di evitare l’allattamento al seno durante il trattamento.
L’assunzione di questo medicinale non proteggerà altre persone dall’infezione da epatite C. Evita i rapporti sessuali non protetti o usa rasoi o spazzolini da denti. Parli con il medico della contraccezione. Gli aghi non dovrebbero essere condivisi tra persone sane per scopi medici o per l’iniezione di farmaci.

Trovare
Bere alcolici con Sovaldi normale può causare danni gravi o indesiderati.
Pompelmo e succo di pompelmo possono interagire con sofosbuvir e causare effetti collaterali.

possibili effetti collaterali
Chiamare il medico se si verificano pallore, vertigini o stordimento, tachicardia, difficoltà di concentrazione, febbre, gengive gonfie, danni alla bocca, irritazione della pelle, sintomi simil-influenzali e tosse.
Gli effetti collaterali più comuni sono mal di testa, affaticamento, prurito, nausea e insonnia. Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato si rivolga al medico o al farmacista, anche se si tratta di effetti indesiderati non elencati in questo foglio illustrativo.
Gli eventi avversi possono essere segnalati direttamente attraverso il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

Interazioni con altri farmaci
È importante informare il medico prima di prendere questo medicinale se sta assumendo uno dei seguenti medicinali: amiodarone; carbamazepina; Stato di Eliglu; fosfenitoina; oxcarbazepina; giacca gialla; fenitoina; primidone; rifabutina; rifampicina; rifapentina; demarcazione; tipranavir; ulipristal.

dose dimenticata
Prenda la dose dimenticata il prima possibile. Se è quasi ora di prendere la dose successiva, salti la dose dimenticata. Non prenda due volte per compensare la dose dimenticata. Non superare la dose giornaliera di 400 mg di sofosbuvir.

overdose
Se assume accidentalmente una dose eccessiva di Sovald, contatti immediatamente il medico o il centro antiveleni più vicino.

Risparmia sul computer
Conservare i medicinali a una temperatura compresa tra 25°C (77°F) e da 15°C a 30°C (da 59°F a 86°F) lontano da fonti di calore e umidità. Tenere tutti i medicinali fuori dalla portata di bambini e animali domestici.

Disclaimer
Ci sono solo informazioni generali sui farmaci descritti. Queste informazioni non coprono tutte le indicazioni, le interazioni farmacologiche o le precauzioni. Le informazioni fornite su questo sito Web non devono essere utilizzate per l’automedicazione o l’autodiagnosi. Le indicazioni specifiche per un particolare paziente devono essere coordinate con il consulente del caso o con il medico curante. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per queste informazioni o per eventuali errori in esse contenuti. Non saremo responsabili per alcun danno diretto, indiretto o speciale o qualsiasi altro danno indiretto derivante dall’uso delle informazioni su questo sito Web, né per le conseguenze della cura di sé.

Carrello