Acquista Daklinza 60 mg online senza prescrizione medica

17.00

Prodotto prezzo Tavoletta sopra
Daclinia 60 mgX28 compresse 476,08 € € 17,00 acquista ora
Daclinia 60 mgX56 compresse € 803,44 14,34 € acquista ora

uso generale
Il principio attivo di Daklinza è daclatavir – 60 mg.
Daklinza è un medicinale usato per il trattamento dell’epatite C (HCV). Daclatasvir è un inibitore della proteina non strutturale NS5A. Studi recenti hanno dimostrato che riduce i livelli di RNA dell’HCV inibendo sia la replicazione dell’RNA virale che la formazione di virioni. Daklinza è usato in associazione con sofosbuvir, con o senza ribavirina, per il trattamento di pazienti con HCV di genotipo 1 o 3.
Si raccomanda inoltre di utilizzare un metodo contraccettivo altamente efficace dopo la co-somministrazione di Daklinza e sofosbuvir con ribavirina per 6 mesi.

Dosaggio e indicazioni
La dose massima raccomandata è di 60 mg Fist una volta al giorno per via orale, intera oa stomaco vuoto.
Piano di trattamento e durata del trattamento con Daklinza
Genotyippi 1:
Senza cirrosi – Daklinza + Sofosbuvir per 12 settimane
Cirrosi compensata (Child-Pugh A) – Daklinza + sofosbuvir per 12 settimane
Cirrosi compensata (classe Child-Pugh B o C) – Daklinza + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane
Trapianto – Daklinza + Sofosbuvir + Ribavirina per 12 settimane
Genotyippi 3:
Senza cirrosi – Daklinza + Sofosbuvir per 12 settimane
Cirrosi compensata (classe Child-Pugh A) o scompensata (classe Child-Pugh B o C) – Daclinza + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane
Trapianto – Daklinza + Sofosbuvir + Ribavirina per 12 settimane
Vedere il foglio illustrativo per le dosi specifiche di sofosbuvir.

Precauzioni per l’uso
L’uso concomitante di Daklinza con altri medicinali può portare a interazioni potenzialmente correlate, alcune delle quali possono compromettere l’effetto terapeutico di Daklinza o risultare in tollerabilità. Pertanto, potrebbe essere necessario modificare la dose di Daklinza o interrompere l’assunzione di alcuni medicinali contemporaneamente.
Esperienze post-marketing di bradicardia e necessità di pacemaker sono state riportate in pazienti trattati con amiodarone e sofosbuvir in associazione con altri antivirali ad azione diretta, incluso Daklinza. Arresto cardiaco fatale è stato riportato in pazienti trattati con sofosbuvir (Ledipasir/Sofosbuvir). La bradicardia di solito migliora dopo l’interruzione del trattamento per l’HCV.
Il meccanismo di questi fenomeni non è stato chiarito.
Si consiglia ai pazienti che assumono amiodarone in concomitanza con Daklinza e sofosbuvir di sottoporsi a un monitoraggio continuo per le prime 48 ore, seguito da un monitoraggio quotidiano della frequenza cardiaca, a piedi oa casa, per almeno le prime due settimane. Trattamento.

Trovare
Controindicazioni per Daklinza:
Antiepilettici – Fenitoina, Carbamazepina.
Antimykobakteeri – Rifampisiini
Erboristeria – Erba di San Giovanni (erba di San Giovanni)

possibili effetti collaterali
Le reazioni avverse più comunemente riportate negli studi clinici con sofosbuvir (con o senza ribavirina), peginterferone alfa/ribavirina, asnaprevir o asnaprevir/peginterferone alfa/ribavirina sono state affaticamento, emicrania, prurito, insonnia e influenza. , diminuzione dell’appetito, perdita di capelli, eruzione cutanea, debolezza, irritabilità, mialgia, anemia, febbre, tosse, dispnea, neutropenia, diarrea, artralgia, trombocitopenia e linfopenia.
L’assunzione di Daklinza e Sofosbuviir con amiodarone, un medicinale usato per trattare i problemi del ritmo cardiaco, può causare gravi effetti collaterali a livello cardiaco.

Interazioni con altri farmaci
Medicinali che possono ridurre l’efficacia di Daklinza (aumentare i livelli clinicamente significativi): medicinali antivirali usati per trattare l’infezione da HIV – atazanavir e ritonavir; indinavir; nelfinavir; saquinavir
Altri medicinali antiretrovirali – medicinali antiretrovirali contenenti cobicistat come B. atazanavir/cobicistat;
Elvitegraviiri / Emtrisitabiini / Tenofoviiridisoproksiilifumaraatti
Antikoagulans – Dabigatranetexylatmesylat
Potenti inibitori del CYP3A (ad es. claritromicina, itraconazolo, ketoconazolo, ritonavir) possono aumentare le concentrazioni plasmatiche di daclatavir.
Potenziali interazioni farmacologiche con daclatavir (concentrazioni clinicamente significativamente ridotte):
inibitori non nucleosidici della trascrittasi inversa (NNRTI) – efavirenz; etravirina; nevirapina
Induttori moderati del CYP3A (vedi Anti-HIV) – es. bosentan, desametasone, modafinil,
Nafsilliini, Rifapentini.
Daclatasvir è un inibitore della P-gp, un polipeptide di trasporto di anioni organici (OATP) 1B1 e 1B3 e una proteina di resistenza al cancro al seno (BCRP). La somministrazione di Daklinza può aumentare l’esposizione sistemica a medicinali che sono substrati di P-gp, OATP 1B1 o 1B3 o BCRP, che possono aumentare o prolungare gli effetti terapeutici e gli effetti collaterali.
dose dimenticata
Prenda Dacklinza a stomaco vuoto oa stomaco vuoto alla stessa ora ogni giorno. È importante non saltare una dose e seguire le istruzioni del medico. Le istruzioni per le dosi mancanti di altri farmaci nel regime di trattamento sono incluse nei relativi foglietti illustrativi.

overdose
Non è noto un antidoto per il sovradosaggio di daclatasvir. La gestione del sovradosaggio di daclatasvir consiste in misure di supporto generali, compreso il monitoraggio dei segni vitali e delle condizioni cliniche del paziente. A causa dell’elevato legame proteico di Daclatair (99%), la dialisi non determina una diminuzione significativa delle concentrazioni plasmatiche di Daclatair.

Salva sul computer
Conservare i medicinali a una temperatura compresa tra 25°C (77°F) e da 15°C a 30°C (da 59°F a 86°F) lontano da fonti di calore e umidità. Tenere tutti i medicinali fuori dalla portata di bambini e animali domestici.

Disclaimer
Forniamo solo informazioni generali sui farmaci descritti. Queste informazioni non coprono tutte le indicazioni, le interazioni farmacologiche o le precauzioni. Le informazioni fornite su questo sito Web non devono essere utilizzate per l’automedicazione o l’autodiagnosi. Le indicazioni specifiche per un particolare paziente devono essere coordinate con il consulente del caso o con il medico curante. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per queste informazioni o per eventuali errori in esse contenuti. Non saremo responsabili per alcun danno diretto, indiretto o speciale o qualsiasi altro danno indiretto derivante dall’uso delle informazioni su questo sito Web, né per le conseguenze della cura di sé.

Carrello